COSA STA SUCCEDENDO NEL MERCATO DEL VINO? MEGLIO ACQUISTARSI QUALCHE BUONA BOTTIGLIA?

E’ ANCORA UN BUON MOMENTO PER RISERVARSI QUALCHE BUONISSIMA BOTTIGLIA “RIFUGIO”, MEGLIO UNA PICCOLA SCORTA CHE DOVER SUBIRE AUMENTI INCONTROLLATI. ECCO QUALCHE CONSIGLIO, DA NON PERDERE!

CANTINE ALLE PRESE CON AUMENTO DEI COSTI, IRREPERIBILITÀ DI CARTA E VETRO E TRASPORTI LENTI. SI PARLA DI RIALZI FINO AL 30%. L’ANALISI DI UNIONE ITALIANA VINI CHE, IN VISTA DELLA LEGGE DI BILANCIO, CHIEDE MISURE DI ALLEVIAMENTO DEI COSTI FISSI

Il boom di rincari, secondo l’analisi di Unione Italiana Vini, influiscono nell’ordine del 30% sul prodotto finito.

I costi alle stelle riguardano tutto, dalle materie prime secche al prodotto, quindi dal vetro alle etichette, dai cartoni alle chiusure delle bottiglie, dai trasporti (con le tariffe per i container che sono lievitate del 400%) all’energia elettrica. Il tutto mentre sale anche il prezzo medio del vino (fino a +40%) a causa di una vendemmia caratterizzata dai bassi volumi e, quindi, da prezzi al listino più alti.

Le imprese saranno costrette entro breve a rivedere i listini precedentemente accordati con distributori e importatori.

Così Paolo Castelletti, segretario generale dell’Uiv: “L’aumento dei costi industriali sta ridimensionando la ripresa economica del settore, minando la redditività delle imprese nonostante le buone performance delle vendite. Per evitare che questa stangata economica si traduca un gap di competitività sui mercati è importante quindi che la politica e le istituzioni continuino a stimolare gli investimenti e la promozione.

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00