In offerta!

Sherry Pedro Ximenes Andalusia- Emilio Hidalgo

24,90 22,90

COD: 41bcb0c80619 Categoria:
Alcol:
Formato:
Momento per degustarlo:
Passaggio in legno:
Temperatura di servizio:

Descrizione

Caratteristiche

Di colore ambra scuro con riflessi ocra giallo.Il bouquet è ampio, con profumi ben distinti che si librano in note di fico secco, di dattero secco, di caramello, di caffè, di iuta, di prugna secca, di mallo di noce, di fieno secco bagnato e di clorofilla.
In bocca rivela tutta la sua cremosa potenza e masticabilità. Stupendo è il mosaico gustativo che ripercorre i profumi della fase olfattiva con note evidentissime di caramello e di dattero secco, noce, sentori balsamici, spezie, legno di castagno. Perfetto è il suo equilibrio gustativo nel quale l’alcol, la freschezza e la sapidità raggiungono l’eden. Persistente è dir poco poiché ha un eco lunghissimo, facendoci gioire con meditazioni serene e profonde.

 

Nella seconda metà degli anni ’80 Nell’Ottocento la famiglia Hidalgo iniziò l’attività vinicola partendo dalle proprie soleras e vigneti. All’inizio del XX secolo il Sig. Emilio Hidalgo e Hidalgo aveva già un’attività consolidata, una delegazione a Londra e una presenza in molti paesi. Dal 1970, sviluppa un’importantissima attività di export nei mercati mondiali. Il patrimonio architettonico di Jerezano è strettamente legato all’industria vinicola rappresentata da edifici di straordinaria bellezza come le Cantine Jerezanas. Fondata dalle sue origini nella centrale Calle Clavel, la cantina è stata costruita a metà del XIX secolo e risponde al canone architettonico dei produttori di vino comunemente noto come “cattedrale” per la sua somiglianza con gli edifici religiosi della Bassa Andalusa di tradizione mudéjar. Di pianta rettangolare, è costruita su pareti in muratura di forte spessore intonacate e imbiancate a calce per preservare l’insolazione e conservare l’umidità mentre funge da supporto per gli alti soffitti in travi di legno rivestiti con pianelle arabe e predisposti a capanna. Le sue ampie finestre, i pavimenti “ad albero”, una distribuzione di diversi magazzini di invecchiamento e cortili interni si sviluppano all’interno di un ambiente ideale di freschezza, umidità e ventilazione per l’invecchiamento e l’affinamento dei vini di Jerez; indubbiamente un patrimonio architettonico enologico unico.

SISTEMA ‘SOLERA’

Il sistema Solera è tipico della regione Jerez, situata nel sud della Spagna. Questo sistema crea un misto d’annate diverse. Le barrique di rovere sono accatastate come in una piramide. Il vino più vecchio viene messo nel barrique più in basso e il vino più giovane sopra. Ogni anno, quando il vino pronto per l’imbottigliamento (il più maturo) viene imbottigliato, non si svuota tutto il barrique: il barrique più in basso è riempito con parte del contenuto del barrique di sopra, si mescola così il vino più vecchio di sotto con quello più giovane di sopra. La raccolta più giovane viene aggiunta al barrique di sopra. Questo sistema dà una qualità consistente. Il ‘Soleras’ di Emilio Hidalgo è nato nel 1860. E’ possibile quindi affermare tecnicamente che un piccolo goccio del vino prodotto dalla prima raccolta di uve, che ha avviato il sistema, sia ancora oggi presente nel sapore di questo sherry. Nel cuvee Santa Ana c’è tutto sherry di più di 100 anni!

Liber wine | EMILIO HIDALGO

Abbinamento

Da meditazione con un sigaro cubano, col cioccolato fondente , la torta Sacher, cioccolatini al balsamico tradizionale, col Blue Stilton o i formaggi erborinati stagionati e perché no, con un delizioso salmone affumicato con il legno delle botti di Whisky Scozzese.

Torta Sacher: ricetta originale austriaca per cucinare la sachertorte