Fleurie Poncié – Domaine Chermette

19,50

COD: 20c03f51b7e3-2 Categoria:
Denominazione:
Momento per degustarlo:
Alcol:
Vitigni:
Formato:
Passaggio in legno:
Temperatura di servizio:
Annata:

Descrizione

Caratteristiche

Colore rubino con riflessi violacei, aspetto brillante.Il naso si esprime in un’articolata gamma fine e foreale, rosa appassita, peonia, violetta.  Tannini setosi, palato morbido,  elegante ed equilibrato. Aromi di fiori, frutti rossi e neri, note di pane tostato e  sottobosco; il finale è speziato con sentori di pepe nero.

Molto rappresentativa della denominazione Fleurie, la regina delle annate del Beaujolais, questa cuvée è intrisa del terroir Poncié. I tannini setosi e gli aromi floreali gli conferiscono una personalità femminile, piena di finezza e morbidezza. È un vino dissetante, di immediato piacere che si adatta a moltissime pietanze.

L’esposizione a sud-est conferisce finezza ed eleganza femminile a questa cuvée. Il terroir abbastanza marcato di Poncié gli conferisce personalità. È un vino molto accessibile che si apre abbastanza rapidamente. La flessibilità dei tannini fa si che sia bevuto “come il siero di latte”.

Vitigno: Gamay – calice – 10.000 viti / ettaro – 4,5 ettari di un appezzamento di 35 anni, denominato Poncié molto ripido, non meccanizzabile sulle alture di Fleurie, terreno granitico rosa ricco di mica e quarzo, con superficie di degrado. Esposizione a sud est.

6 mesi in vecchie botti di rovere.
Coltivazione ragionata, raccolta manuale a piena maturità.
Vinificazione tradizionale semicarbonica di Beaujolaise con due rimontaggi al giorno, macerazione di 10 giorni in vasche di cemento, nessuna aggiunta di zuccheri o lieviti, minima di solfiti.

 

Cantina

Il Domaine du Vissoux, chiamato anche Domaine Martine et Pierre-Marie Chermette, si trova a Saint-Vérand, nella regione delle Pierres Dorées, a sud del Beaujolais. Questa fattoria famigliare si trova a Le Vissoux dal XVII secolo. Pierre-Marie Chermette rilevò la tenuta di famiglia nel 1982 e decise di vendere lui stesso il suo vino. Nel momento clou del Beaujolais Nouveau, Pierre-Marie e Martine Chermette hanno lanciato Beaujolais Nouveau Vieilles Vignes nel 1988, in collaborazione con le cantine Legrand. Nel 1990, Martine ha lasciato i Laboratoires Boiron e si è impegnata a tempo pieno nel settore per sviluppare le vendite in Francia e all’estero. Negli anni ’90 e 2000, i Chermette hanno acquistato terreni nelle annate Fleurie e Moulin-à-Vent e nel 2009 hanno creato un Crémant de Bourgogne.

Philosophy - Domaines CHERMETTE

Abbinamento

Questa cuvée si sposa bene con una vasta gamma di piatti. È perfetto con carni bianche delicate, come un pollo di Bresse.