Predappio di Predappio Vigna del Generale – Nicolucci

28,00

Categoria:
Alcol:
Formato:
Momento per degustarlo:
Passaggio in legno:
Temperatura di servizio:

Descrizione

Caratteristiche

Il Sangiovese Riserva “VIGNA DEL GENERALE” nasce dalla più vecchia vigna, di circa 90 anni, ancora esistente nel paese di Predappio, deve il suo nome e l’etichetta alla sua storia, alle vicende di un generale amante del vino che al ritorno dalla guerra acquistò il miglior terreno che c’era in paese e ci piantò le viti di Sangiovese, un Sangiovese dall’acino piccolo molto particolare in grado di poter dare vini molto longevi, da poter essere degustati anche dopo 10, 15 o 20 anni. Il generale aveva un amico molto speciale che si aggirava fra le sue vigne: un Lupo! Ghiotto d’uva! con la quale spesso si macchiava il manto grigio. Questa è la storia che ancora oggi si racconta in paese, da cui nasce questo vino prodotto in quantità limitata e non per tutti, è corposo, minerale, e complesso sia all’olfatto che al gusto, bisbetico nei primi anni di vita per poi ammorbidirsi col tempo.Sangiovese ad acino piccolo, matura due anni in botti di rovere da 30 hl, a cui seguono tre mesi di affinamento in bottiglia. Colore rubino granato, al naso è complesso, con evidenti note speziate, specie di grafite, ma anche di caffè e cioccolato, e profumi di viola, melograno, frutti di bosco, ciliegie. In bocca è equilibrato, di ottima struttura, elegante, con finale molto lungo e morbido ben sostenuto da tannini vivaci.

Cantina

Dal 1885 l’azienda vitivinicola Fattoria Casetto dei Mandorli produce pregiati vini a Predappio Alta, area di grande importanza storica nella viticoltura della Romagna.
Infatti, sin dall’anno 1000, come riportano gli statuti comunali dell’epoca, l’economia locale era fondata sulla produzione del Sangiovese in numerose vigne suddivise dalle Signorie feudatatarie fra i “vignaioli” che coltivavano con cura l’albero di Bacco. Alessandro enotecnico, è l’erede di tre generazioni di vignaioli che da sempre curano amorevolmente gli storici vigneti di famiglia a Predappio Alta e le antiche cantine sotterranee dove il Sangiovese si tempra nel rovere. La Famiglia Nicolucci, ricca del sapere concreto di generazioni di vignaioli, non si è mai discostata dal produrre un Sangiovese classico, scevro da mode ed influenze passeggere che spesso allontanano il vino dalla propria terra di origine.

Fattoria Nicolucci - Italy's Finest Wines

Abbinamento

Si consiglia con carni rosse, selvaggina e cacciagione.

Come cucinare cacciagione e selvaggina con i consigli della nonna