Chateau Labesse Castillon Cotes De Castillon 2012 Bordeaux – Vignobles Aubert

16,50

COD: 8a4df9ab9648 Categoria:
Alcol:
Formato:
Momento per degustarlo:
Passaggio in legno:
Temperatura di servizio:
Annata:

Descrizione

Caratteristiche

Rosso Rubino cupo piuttosto concentrato.
Al naso sentori di frutti maturi, vaniglia, spezie, ribes, rosa rossa essiccata.
Al palato e secco con tannini evidenti e un ritorno gustativo fruttato di mora e pepe nero. Sorso diretto, con proporzione tra avvolgenza e componente fresco sapida e tannini presenti. Finale che evoca le spezie.

Tipo di terreno :  Sabbioso e ghiaioso, densità di impianti 5000 piante per ettaro, l’età media delle viti è di 25 anni, da una superficie di produzione di 25 ha. L’appellation di Labesse è AOC Cotes de Castillon. La vendemmia è manuale, prevede la vendemmia verde, con controllo acini, coltivato su 5 ha di “graves fines” . La durata di cuvaison è di circa 20 giorni con una temperatura di fermentazione a 32°  termoregolata. Tipo di Cuve: cemento di piccole dimensioni. Il tempo di affinamento di 18 mesi in parte in barriques delle quali il 30% nuove. Chiarificato con chiara d’uovo . Messo in bottiglia allo Chateau al 100%.

Cantina

Vignobles Aubert racconta la storia di un’intera famiglia, che vede partire le sue origini ancor prima della Rivoluzione Francese. Oggi la famiglia Aubert può vantare ben sei vigneti di grandi estensione, che danno vita ad una produzione molto interessante, in una delle zone più vocate al mondo per la produzione di vino. La quasi totalità dei vigneti Aubert si trova sulla riva destra del fiume Garonna, area di Bordeaux, e si estendono su ben sei zone di denominazione controllata: Côtes de Castillon, Saint-Emilion Grand Cru, Lalande de Pomerol, Montagne Saint-Emilion, Bordeaux e Bordeaux Superior. Tanti terreni e tanti castelli, accumulati nel corso dei loro duecentocinquanta anni di storia, portati avanti dalla cura e dall’amore per il vino. Il primo châteaux fu acquistato proprio prima della Rivoluzione Francese da Joseph Aubert e rimane tutt’oggi la sede storica della famiglia. A questa se ne aggiunsero molte altre nel corso degli anni, tra cui anche lo Château Saint-Hubert, intitolato al santo protettore dei cacciatori, acquistato dal nonno Etienne, grande amante della caccia. Ad occuparsi oggi dei vigneti di famiglia sono ben due generazioni di Aubert, alcuni dei quali dopo aver compiuto esperienze formative all’estero, come in Sud Africa e in Canada, per migliorare le proprie conoscenze in tema enologico. Tra i vitigni coltivati vi sono i classici del bordolese: Merlot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon. Tra i vini prodotti di maggiore successo ci sono sicuramente lo Château Saint Antoine Bordeaux Supérieur, lo Château Lagrave-Aubert Castillon côtes de Bordeaux e lo Château Messile-Aubert Montagne Saint-Emilion.

Les Vignobles Aubert - Winery Information Page

Abbinamento

Piccione, formaggi di medio lunga stagionatura, brasati e agnello. Tacchino in salsa di prugne.

Arrosto alle prugne con vino rosso