Collonges Chardonnay Beaujolais Blanc – Domaine Chermette

16,60

COD: 20c03f51b7e3-1 Categoria:
Denominazione:
Momento per degustarlo:
Alcol:
Vitigni:
Formato:
Passaggio in legno:
Temperatura di servizio:
Annata:

Descrizione

Caratteristiche

Un vino naturale dal giallo paglierino luminoso. Uno Chardonnay che presenta una certa complessità aromatica. Al naso è incantevole, biancospino, caprifoglio e acacia,  intenso con note dolci di frutti mela cotogna e frutta candita, una tostatura invitante e invitante aroma mielato.  Al palato presenta un buon equilibrio con ritorni gusto-olfattivi di note voluttuose di pesca bianca , albicocca, miele. Interessante vederlo evolvere negli anni, per gli aromi evoluti che ci regalerà, se avremo la pazienza di attenderlo qualche tempo.

Vitigno: Chardonnay – Calibro Guyot – Densità: 8.500 viti / ettaro. Terreno argilloso e calcareo perfettamente adatto allo Chardonnay. Esposizione a sud ovest.

Tino acciaio Inox e botti di acacia 10%

Un prodotto da esplorare il Beaujolais blanc è un vino dalle qualità da svelare. Questo Chardonnay è una rarità da scoprire. A tutto tondo, ricco e grasso, sprigiona una certa complessità aromatica dovuta alle diverse tipologie di terroir da cui proviene. La particolarità di questo Beaujolais bianco è il suo 10% di affinamento in botti di acacia, che gli conferisce un leggero sapore legnoso mielato. Può avere una bella sorpresa in serbo per te dopo 3 o 4 anni di invecchiamento.

Questa cuvée proviene da diversi appezzamenti di oltre 6 ettari, mediamente di 25 anni, che conferiscono a questo Chardonnay un carattere completo e anche una certa complessità aromatica. Il 20% proveniente da un terreno granitico e argilloso-siliceo a Saint Vérand conferisce finezza al blend. L’80%, proveniente da un terreno calcareo argilloso, negli appezzamenti di Collonges a Légny e nel Bois d’Oingt così come a Oingt, nell’appezzamento di Patins, porta profondità a questo vitigno.  Coltivazione ragionata (viti con erba e lavorazione del terreno), raccolta manuale a piena maturità. Vinificazione: Pressatura diretta, fermentazione alcolica lenta (3 settimane) a 16 ° C in tini di acciaio inox, no lievitazione, no zuccheraggio, minima solfiti.

Cantina

Il Domaine du Vissoux, chiamato anche Domaine Martine et Pierre-Marie Chermette, si trova a Saint-Vérand, nella regione delle Pierres Dorées, a sud del Beaujolais. Questa fattoria famigliare si trova a Le Vissoux dal XVII secolo. Pierre-Marie Chermette rilevò la tenuta di famiglia nel 1982 e decise di vendere lui stesso il suo vino. Nel momento clou del Beaujolais Nouveau, Pierre-Marie e Martine Chermette hanno lanciato Beaujolais Nouveau Vieilles Vignes nel 1988, in collaborazione con le cantine Legrand. Nel 1990, Martine ha lasciato i Laboratoires Boiron e si è impegnata a tempo pieno nel settore per sviluppare le vendite in Francia e all’estero. Negli anni ’90 e 2000, i Chermette hanno acquistato terreni nelle annate Fleurie e Moulin-à-Vent e nel 2009 hanno creato un Crémant de Bourgogne.

Philosophy - Domaines CHERMETTE

Abbinamento

Uno Chardonnay facile da collocare a livello di servizio: come aperitivo da solo o come kir in abbinamento alla  crème de cassis o con antipasti, pesce, carni bianche, un pollo di Bresse, soufflé di pollame, formaggio di Capra.