In offerta!

Birra “Violante ” Belgian strong ale cartone da 12 bottiglie 33cl.

45,00 36,00

COD: 2dbd97319c9c Categoria:
Alcol:
Denominazione:
Formato:
Momento per degustarlo:
Temperatura di servizio:

Descrizione

Caratteristiche

Birra dal colore giallo intenso, puro malto, prodotta con malto d’orzo al 100%, dal gusto intenso, tendenzialmente amara e con retrogusto caramellato, schiuma compatta, cremosa e aderente. Non filtrata, non pastorizzata, ad alta fermentazione e rifermentata in bottiglia.

Birrificio

I malti utilizzati derivano da orzi coltivati unicamente dall’azienda agricola di famiglia permettendo al birrificio Flea di legare tutta la sua produzione ad una caratteristica peculiare importante e trasparente: la filiera corta agroalimentare, fondamento di successo commerciale dell’Azienda.

Ricerca, tradizione, territorio, materia prima, passione e amore.

L’orzo della Birra Flea affonda le sue radici in una storia che viene da lontano. Proprio a Gualdo Tadino, dalle parti della Rocca Flea, si trovò a passare intorno al 1242, negli anni dell’opposizione al papato, l’Imperatore Federico II e vi trovò la fedele città ghibellina di Gualdo prostrata dopo il terribile incendio che ne aveva distrutto il precedente abitato. Commosso dalle sorti della città alleata, il Sovrano volle dare un segno dellasua munificenza dotandola di una cinta muraria difensiva e restaurando la Rocca, ponendo con le proprie manila prima pietra. E inoltre “cavalcando in giro per il territorio, seminò con le sue mani frumento, orzo, spelta, fave, miglio e altre essenze, chiedendo a Dio onnipotente che facesse crescere il castello e moltiplicare la sua popolazione e si degnasse di assicurare loro cibo ed ogni bene e sicurezza come impegno eterno”. (Chronicon)

Dalle rinomate acque di Gualdo Tadino, dai semi gettati secoli fa dall’Imperatore Federico II, nasce oggi la Birra Artigianale Flea.

Eccellenze made in Umbria: la Birra Flea conquista la Cina, super premio

 

Abbinamento

Primi dal sapore deciso e secondi a base di carni rosse, soprattutto con la selvaggina. Le note amare e la corposità intensa la esaltano anche con funghi, stinco di maiale e formaggi rustici.

Piatti tipici trentini: Stinco di maiale alla birra con patate e crauti