CHAMPAGNE & Co GUIDA PER CONSERVARE E SERVIRE GLI SPUMANTI

Avete qualche dubbio riguardo la gestione di questi grandi vini spumanti rifermentati in bottiglia? Ecco qualche suggerimento per le vostre curiosità.

Vi sono alcune regole per poterli conservare in casa, senza avere la sorpresa di un vino che ormai corre vecchio la vecchiaia.

La temperatura di conservazione corretta sarebbe intorno agli 11°C e l’umidità dell’ambiente si deve aggirare tra il 60 e 80 %.

In questa maniera si mantiene l’elasticità del sughero e si conserva intatta l’etichetta, soprattutto se vi è una leggera areazione.

Non meno importante è l’oscurità, perché il buio protegge i vini dal “gusto di luce”, un fenomeno degenerativo della qualità dei vini del quale sono responsabili i raggi ultravioletti. 

Il problema della luce è più grave di quanto si immagini per i seguenti motivi:

– i nuovi sistemi di distribuzione, gli scaffali illuminati alla luce dei neon, non tengono conto della delicatezza dei Metodi Tradizionali, che restano in cantina per anni prima di essere commercializzati.

-il peggioramento del potere filtrante delle bottiglie

-la modificazione delle qualità organolettiche dei vini dovute a tecniche di trattamenti in vigna e vinificazione , che li rendono più gentili al gusto e più eleganti ma anche più fragili.

Mantenere la bottiglia al buio rivestendola con alluminio o carta trasparente gialla è un’eccellente soluzione.

Utilizzare nella cantina luci a vapori di sodio alloggiate in involucri di vetro, o più semplicemente luci molto fioche e poco invasive.

Bisogna conservare le bottiglie lontano da rumori e vibrazioni, per esempio dalla lavatrice.

Nello stesso ambiente non è gradita la compagnia di alimenti dal profumo intenso come aglio, cipolla, tartufo, formaggi o salumi.

Le vernici e i saponi rappresentano un vero pericolo per i vini, pari dell’auto e del motociclo. Il cartone rischia di ammuffire.

I micro- frigoriferi per vini, sono una soluzione ottimale perché vengono incontro alle nostre necessità , per ricreare in maniere non del tutto naturali le condizioni ideali di stoccaggio.

La posizione di conservazione dei vini deve essere orizzontale , per mantenere l’umidità del sughero che altrimenti si essicca  . Questo serve per non fare uscire il gas e non ritrovarsi uno Spumante “appena vivace”!

La posizione migliore è nello scaffale di legno , materiale che evita i differenti contatti termici ed assorbe le vibrazioni, nella zona più vicina al terreno.

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
1 item - 39,00